Treasuries in calo a Londra, pesa rimbalzo borse

mercoledì 20 agosto 2008 12:03
 

LONDRA, 20 agosto (Reuters) - I prezzi dei Treasuries Usa ritracciano lievemente l'andamento positivo dei giorni scorsi sulle piazze europee, penalizzati dai guadagni dei mercati azionari.

A incidere sono anche i dati sui prezzi della produzione di ieri negli Usa che, indicando un aumento oltre le attese dell'inflazione americana, spingono i Treasuries verso il basso, nell'aspettativa che la Fed cambi strategia e rialzi i tassi, per combattere l'inflazione.

"Data la forte possibilità che la prossima mossa della Fed sia un rialzo dei tassi, il prezzo dei Treasuries è ancora troppo alto", commentano a Commerzbank "Il supporto del rendimento a 10 anni è del 3,78%, la resistenza al 3,89%".

Continua a agitare il sonno degli investitori anche la situazione finanziaria americana, con i colossi dei mutui Fannie Mae FNM.N e Freddie Mac FRE.N che non convincono sulle loro capacità di fronteggiare eventuali ulteriori perdite senza l'aiuto governativo.

Sul fronte dei dati macro, sono attesi per le 16,35 i dati sulle scorte settimanali di greggio Usa che potrebbero provocare un rialzo dei prezzi del petrolio.

Alle 11,30 il benchmark a 10 anni US10YT=RR perde 2/32 a 101*07, con un rendimento di 3,852%. Alla stessa ora il titolo a due anni US2YT=RR scende di 2/32 a 100*24, con rendimento del 2,345%.