RPT-Debito corporate,nuovo record iTraxx su timori auto,crescita

giovedì 20 novembre 2008 11:53
 

Ripete eliminando errore battitura in RIC indice Crossover

LONDRA, 20 novembre (Reuters) - Nuovo netto peggioramento per il segmento delle emissioni corporate europee, con un ampio allargamento degli spread sul credito che porta uno degli indici europei di riferimento all'ennesimo record.

A monte del movimento le incertezze sul pacchetto Usa per il salvataggio del settore auto e timori sempre più radicati sulla recessione mondiali.

Intorno alle 10 l'indicatore Markit iTraxx Crossover ITEXO5Y=GF, composto da 50 emittenti a rating principalmente 'junk', strappa fino al record di 923 punti base, 33 centesimi oltre i livelli della chiusura di ieri secondo i dati Markit.

L'indice Markit iTraxx Europe index ITEEU5Y=GF sui titoli 'investment-grade' è invece indicato a 184 punti base, in rialzo di 10 tick su ieri sera ma ancora circa 11 centesimi al di sotto dei massimi storici.

Viaggiano intanto sui minimi degli ultimi cinque anni e mezzo i listini delle borse europee, dopo il tuffo di 6% degli indici asiatici seguito alla débacle di Wall Street ieri.

"Vista l'incertezza sul salvataggio dei tre giganti dell'auto Usa, lo storno delle borse e la debolezza degli indici Usa il mercato ha aperto stamattina in forte allargamento" scrivono gli strategist Bnp Paribas in una nota.

Nella seduta di ieri il titolo General Motors (GM.N: Quotazione) ha messo a segno il minimo degli ultimi 66 anni e quello Ford (F.N: Quotazione) il record negativo da 26, depressi dallo sfumare delle prospettive di rapide proposte di aiuto finanziario da parte del Congresso, da cui il settore auto spera in 25 miliardi di dollari di aiuti.

Federal Reserve ha inoltre rivisto al rialzo il range delle attese sulla performance economica dell'anno prossimo e scommette su una contrazione di 0,2% del prodotto interno lordo Usa.