Accordo quadro Bei-Abi-Confindustria per finanziare ricerca, Pmi

martedì 19 maggio 2009 11:32
 

MILANO, 19 maggio (Reuters) - La Banca europea per gli investimenti (Bei), l'Associazione bancaria italiana (Abi) e Confindustria hanno firmato oggi a Roma un accordo quadro volto ad aumentare i finanziamenti della Bei alle imprese italiane per investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione e alle Piccole e medie imprese (Pmi). Lo comunica una nota congiunta.

L'accordo vuole dare ampia diffusione agli strumenti predisposti dalla Bei e stimolare un rapido utilizzo delle linee di credito messe a disposizione dalla Bei alle banche intermediarie. Si intende, inoltre, sostenere gli investimenti in ricerca e sviluppo promossi da imprese private o pubbliche; collaborare al progetto Nord-Sud di Confindustria diretto alla realizzazione di progetti ad alta tecnologia in tutto il territorio nazionale e sostenere gli investimenti delle grandi imprese e la realizzazione delle grandi opere strategiche.

Per valutare periodicamente i risultati raggiunti e individuare nuove iniziative verrà creato un gruppo di lavoro congiunto Bei-Abi-Confindustria.

La nota informa, inoltre, che, nel corso del 2008 i finanziamenti Bei al sistema economico italiano sono stati pari a 8,3 miliardi. Sul totale del nuovi prestiti, 2,5 miliardi sono stati destinati, con l'intermediazione dei 25 gruppi bancari italiani partner della Bei, alle Pmi, attivando programmi di investimento cofinanziati da Bei e Banche partner per circa cinque miliardi di euro.