Italia-Gb, si discuterà di coordinamento fra G8 e G20-Berlusconi

giovedì 19 febbraio 2009 15:00
 

ROMA, 19 febbraio (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ed il premier britannico Gordon Brown nel bilaterale che è in corso a Villa Madama discutono del coordinamento fra il G8, quest'anno presieduto dall'Italia, ed il G20, quest'anno a presidenza britannica, e di come coordinare gli interventi per far fronte alla crisi internazionale.

Lo ha detto lo stesso Berlusconi conversando con i cronisti a Villa Madama prima dell'inizio del vertice, aggiungendo che l'Italia uscirà dalla crisi meglio degli altri perché, fra l'altro, può contare su un sistema bancario solido.

"Discuteremo del coordinamento tra il G20 e il G8-G14 che avrà la riunione più importante alla Maddalena", ha detto il presidente del Consiglio.

Sulle misure da adottare a livello internazionale per far fronte alla crisi globale, il Cavaliere ha aggiunto: "Non è facile, dovranno essere prese da tutti in modo coordinato per introdurre regole nella finanza per avere più trasparenza. Bisogna evitare di cadere nella trappola del protezionismo" ed ha detto che bisogna essere in grado a livello internazionale e con "risposte globali" di occuparsi "della crisi, dell'egemonia della finanza internazionale al fine di compiere interventi condivisi che oggi non ci sono. Ci vogliono interventi che appaiano icto oculi efficaci".

Berlusconi ha ribadito di essere ottimista sulle capacità del nostro Paese di uscire dalla crisi grazie soprattutto alla solidità delle proprie strutture finanziarie: "L'Italia se la sta cavando e se la caverà, nei usciremo neglio degli altri perché, oltre ad un governo ottimista e fiducioso che è un asset economico importante, ha un sistema bancario molto solido. Stiamo meglio di altri, soffiamo di meno la crisi".