Private equity, Tpg svaluta del 29% investimenti ultimo fondo

giovedì 19 marzo 2009 12:43
 

NEW YORK, 19 marzo (Reuters) - Il colosso del private equity Tpg ha svalutato del 29% gli investimenti effettuati attraverso l'ultimo fondo dedicato ai buyout.

E' quanto emerge da un documento di cui Reuters è venuta in possesso. La svalutazione è avvenuta a fine 2008.

Tpg Partners VI è un fondo da circa 19 miliardi di dollari, la cui raccolta è stata chiusa sei mesi fa. Di conseguenza, soltanto una piccola percentuale del fondo è stata investita.

In particolare, Tpg ha investito nel gruppo finanziario Washington Mutual, i cui asset bancari, nel settembre scorso, per volontà del governo Usa sono stati venduti a Jp Morgan Chase (JPM.N: Quotazione). Tpg ha registrato una perdita complessiva di 473 milioni di dollari dall'investimento in WaMu.

Gli altri investimenti effettuati attraverso l'ultimo fondo, ovvero Tygris Commercial Finance Group, Strauss Coffee e American Beacon, sono stati messi a bilancio a un fair value di 217 milioni di dollari, rispetto a un costo di 307 milioni. In totale, dunque, al 31 dicembre scorso Tpg aveva registrato una perdita implicita di circa 90 milioni di dollari, che Reuters ha calcolato nel 29% in meno rispetto ai costi sostenuti.

Aggiugendo alla svalutazione implicita quella realizzata su WaMu, Tpg ha totalizzato una perdita complessiva di 563 milioni di dollari, rispetto ai 780 milioni investiti.

Tpg non ha voluto commentare il documento.

L'operatore di private equity texano, peraltro, è in buona compagnia nelle svalutazioni dei portafogli. Blackstone Group (BX.N: Quotazione), per esempio, ha svalutato il valore del Fondo V del 35% nel 2008, secondo quanto riferito da una fonte che ha visionato la lettera inviata agli investitori.

Le società di private equity sono obbligate a valutare gli asset ai prezzi di mercato attuali, secondo la norma contabile Fas 157.   Continua...