SCHEDA - Perché la Russia vuole la tedesca Opel ?

martedì 19 maggio 2009 17:35
 

MOSCA, 19 maggio (Reuters) - Il governo guidato da Vladimir Putin è il motore dell'interesse di Mosca per Opel.

E' quanto spiegano gli analisti, alla vigilia della scadenza per la presentazione dei piani per l'acquisto della casa tedesca controllata da General Motors (GM.N: Quotazione).

La banca pubblica Sberbank SBER03.MM e la casa automobilistica Gaz (GAZA.RTS: Quotazione), che fa capo al magnate delle materie prime Oleg Deripaska, hanno unito le forze con il produttore di componentistica canadese Magna MGa.TO.

Ma l'asse russo-canadese ha presentato timide manifestazioni d'interesse. Gaz ha detto che potrebbe mettere a disposizione impianti di produzione, mentre Sberbank si è semplicemente aggregata.

PERCHE' I GRUPPI RUSSI PUNTANO SU OPEL ?

Putin tacitamente promuove gli investimenti russi all'estero, al fine di ampliare l'influenza di Mosca. Il premier ha più volte indicato la Germania, insieme all'Italia, come il partner commerciale più importante in Europa.

Forte di riserve monetarie che ne fanno il terzo detentore al mondo, il governo russo punterebbe ad avere il timone in una fase in cui Sberbank si trova ad affrontare le sfide poste dal rallentamento dell'economia e Gaz deve fare i conti con un indebitamento elevato e con lo scarso successo delle automobili.

"Gaz ha già compiuto questo errore in precedenza e non vuole ripeterlo. Ora il governo vuole condurre il gioco", commenta Yelena Sakhnova, analista del settore automotive di Vtb Capital.

PERCHE' LA GERMANIA VUOLE IL DENARO RUSSO ?   Continua...