PORTAFOGLI-Ubi cauto su equity,piacciono governativi,tech scelti

giovedì 19 marzo 2009 15:59
 

* spazio in portafoglio per asset difensivi

* più peso per titoli Stato

* occhi su corporate bond, passaggio a quasi neutralità

MILANO, 19 marzo (Reuters) - Valutazioni e utili potrebbero non aver ancora toccato il fondo e sul mercato azionario, soprattutto europeo, si annida il rischio diluizione: l'allocazione di Ubi Pramerica sconta dunque uno scenario difficile per le borse, puntando su comparti difensivi, seppur con qualche concessione per tecnologici leader di mercato e finanziariamente solidi come Nokia NOK1V.HE e Sap (SAPG.DE: Quotazione).

Largo viceversa ai titoli di stato delle due sponde dell'Atlantico, con una riduzione del sottopeso ai corporate bond attraverso la partecipazione al recente boom di emissioni.

Questa, in estrema sintesi, l'asset allocation proposta a Reuters, in un'intervista, dal responsabile degli investimenti di Ubi Pramerica Emilio Franco.

Un orientamento che "vale per i mesi a venire" perchè allo stato attuale "è molto complicato andare oltre al semestre con le previsioni macro", precisa il gestore.

Il quadro è quello di una recessione globale marcata e sincronizzata che ha spazzato via il mito del "decoupling", cioè la tesi che le economie emergenti siano sganciate dai trend economici globali. La frenata, che nell'immediato penalizza tra l'altro soprattutto le economie più dipendenti dalle esportazioni come Giappone e Germania, secondo Franco sta generando un processo di disinflazione altrettanto significativo, legato ad un eccesso di capacità produttiva e alla disoccupazione in aumento.   Continua...