Btp chiudono con prese beneficio dopo Fisher su Fed, spread a 61

martedì 19 agosto 2008 17:44
 

 MILANO, 19 agosto (Reuters) - Sul mercato obbligazionario
dopo una seduta tutta impostata al rialzo, proprio alle battute
finali sono arrivate le vendite, concentrate soprattutto sui
decennali e sui futures bund, nonostante anche le borse fossero
in calo, mentre il resto del mercato cash è rimasto più stabile
sulle sue posizioni.  
 Il movimento viene letto dai dealer più dal punto di vista
tecnico, anche se l'avvio potrebbero essere state le parole di
Fisher, uno dei 'falchi' della Fed.
 "Le vendite sono scattate nelle ultime battute ed hanno
interessato soprattutto il futures bund e i decennali cash.
Visto che il futures non è riuscito a scavalcare il livello di
115,00, le parole di Fisher sono state una buona occasione per
prendere beneficio dopo rally sopra rally" dice un dealer.
 Richard Fisher, membro votante del Fomc Fed, ha detto che i
tassi al momento sono molto bassi e che la banca centrale deve
essere pronta ad agire se il crescita più debole non fosse in
grado da sola a contenere l'inflazione, la quale non deve essere
lasciata senza controllo.
 Il futures bund, che prima dei commenti di Fisher era in
rialzo di circa 30 tick attorno a 114,70, subito dopo è sceso
fino a un minimo di seduta di 114,25.
 "Sono movimenti estivi.. pochi, ma di grande effetto" dice
un altro dealer che non ha visto invece il mercato scuotersi per
il dato sui nuovi cantieri Usa, che, mostrando un altro calo
dell'11%, "non ha aggiunto nulla di nuovo a ciò che il mercato
sapeva già".
 Lo spread di rendimento tra Btp agosto 2018 e Bund luglio
2018, che stamane si era allargato fino a 63 punti, in serata è
tornato verso i 61 punti base da 60 pb ieri. Lo spread è in
allargamento dall'8 agosto scorso quando era a 56 punti base. 
 Il mercato obbligazionario è da diverse settimane che è al
rialzo, dominato da acquisti rifugio per i timori relativi al
mercato del credito, timori che invece fanno uscire gli
investitori dalla borse. 
 In particolare nelle ultime ore hanno dominato il mercato i
timori per le due agenzie Usa Fannie Mae FNM.N e Freddie Mac
FRE.N le cui difficoltà sono viste come una minaccia non solo
per la crescita economica Usa ma anche del resto del mendo.
 L'indice europeo di borsa, l'FTSEurofirst 300 .FTEU3 ha
chiuso in calo del 2,4%.
 
===================== QUOTAZIONI 17,25 ==========================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND SETTEMBRE    FGBLU8   114,32   (-0,10)
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT   100,58   (+0,14)     4,222%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT    98,28   (-0,20)     4,776%
BTP 30 ANNI (FEB 37)   IT30YT=TT    83,41   (+0,01)     5,178%
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     28                28 
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     30                32
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     62                61
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     55                56 
BTP 2/10 ANNI                       55,4              45,0
BTP 10/30 ANNI                      40,2              41,1
===============================================================
 
 * Dati da schermi Reuters, su Mts il titolo non risulta
scambiato