Regionali, coordinamento nazionale Pdl smentisce candidature

lunedì 19 ottobre 2009 13:36
 

ROMA, 19 ottobre (Reuters) - Il Coordinamento nazionale del Pdl smentisce con una nota le indiscrezioni riportate dai media sulle candidature per le elezioni regionali e in particolare l'articolo pubblicato oggi sul quotidiano La Stampa.

"In merito alle solite indiscrezioni apparse sui quotidiani, il Coordinamento nazionale del Pdl smentisce qualsiasi notizia circa decisioni definitive sulle candidature per le regionali, e in particolare è destituito di ogni fondamento l'articolo della Stampa, in base al quale '"Berlusconi dà anche il Piemonte alla Lega'", si legge.

"La scelta delle candidature sarà decisa, così come vuole lo statuto, solo al termine delle valutazioni del presidente, d'intesa con l'ufficio di presidenza, dopo il lavoro istruttorio dei coordinatori nazionali, sentiti i rispettivi coordinatori regionali", conclude la nota.

La Stampa riferiva oggi di un accordo fra il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il leader della Lega Nord Umberto Bossi che prevede che in occasione delle elezioni regionali del 2010 il candidato anche per il Piemonte, oltre che per il Veneto, sia in quota Carroccio.

Secondo quanto scritto dai giornali il 16 ottobre, in una riunione dei leader del Pdl Berlusconi avrebbe deciso di candidare il ministro leghista per l'Agricoltura Luca Zaia al Veneto, offrendo in alternativà all'attuale governatore della regione, Giancarlo Galan, l'ingresso al governo.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Regionali, coordinamento nazionale Pdl smentisce candidature | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,926.23
    -0.62%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,715.50
    -0.62%
  • Euronext 100
    949.24
    +0.14%