Emissioni corporate, iTraxx in netto calo con piano autorità Usa

venerdì 19 settembre 2008 11:03
 

LONDRA, 19 settembre (Reuters) - Marcato restringimento e quotazioni in discesa per i contratti di copertura sul rischio insolvenza degli emittenti europei dopo l'annuncio del piano delle autorità Usa per il risanamento dei bilanci nel settore bancario.

Il segretario al Tesoro Henry Paulson e il presidente di Federal Reserve Ben Bernanke intendono mettere a punto durante il fine settimana un progetto volto a detta del Congresso a risolve radicalmente il problema delle attività illiquide o asset problemati a bilancio del sistema bancario.

Poco dopo le 10,30 l'indicatore Markit iTraxx Europe ITEEU5Y=GF è indicato a 110,00, ben 24 centesimi oltre i livelli di giovedì sera dopo un avvio di seduta a 115 tick.

Quanto all'indicatore Markit iTraxx Crossover ITEXO5Y=GF, composto da contratti 'credit default swap' di 50 emittenti europei a rating principalmente 'junk', l'ultimo scambio è avvenuto a 567 punti base, in restringimento di oltre 40 centesimi rispetto a ieri sera.

Non tutti gli analisti si dicono però persuasi che il restringimento degli spread sia destinato a durare, esprimendo scetticismo sulla possibilità che il piano delle autorità Usa possa realmente risanare i bilanci degli istituti di credito dopo il fallimento di Lehman Brothers LEH.N e il salvataggio pubblico di Aig (AIG.N: Quotazione).

"Il progetto non può risolvere tutti i problemi: aiuterà perché persuaderà le banche a concedersi finanziamenti ma si vede già dalla reazione del mercato monetario che gli istituti di credito lo faranno soltanto in parte" osserva Willem Sels, strategist di Dresdner Kleinwort.

Secondo l'analista il livello dei tassi sull'interbancario della zona euro resta elevato se paragonato a quello in dollari, che mostra stamane una più marcata distensione.

"Quello che veramente è necessario è che le banche tornino a finanziare imprese e consumatori e questo piano non lo fa" aggiunge.