Treasuries, 10 anni consolida guadagni post-Fed in scambi Londra

giovedì 19 marzo 2009 11:37
 

LONDRA, 19 marzo (Reuters) - I prezzi dei titoli di stato decennali Usa viaggiano vicino ai massimi di due mesi negli scambi europei, con il mercato obbligazionario ancora sostenuto dall'annuncio a sorpresa della Fed sull'acquisto di Treasuries.

Ieri sera, alla notizia che la Fed comprerà fino a 300 miliardi di dollari di Treasuries a lungo termine nei prossimi sei mesi nell'ambito di un tentativo non convenzionale di rilancio dell'economia, il rendimento del 10 anni ha perso circa 50 punti base - il calo giornaliero maggiore da ottobre 1987 - e oggi si stabilizza intorno a quei livelli.

Nick Stamenkovic, bond strategist di RIC Capital Markets a Edimburgo, sottolinea che molti trader non erano posizionati per l'annuncio della Fed e si sono affrettati a comprare bond.

"Questo significa che nei prossimi mesi l'aumento dell'offerta sarà assorbito più facilmente e i rendimenti si indirizzeranno al ribasso piuttosto che al rialzo, specialmente se il quadro economico resta debole", commenta.

Intorno alle 11,15 italiane il benchmark a 10 anni US10YT=RR sale di 6/32 con un rendimento del 2,526%, dopo un minimo di due mesi a 2,4693% toccato nelle contrattazioni newyorkesi.

Il due anni US2YT=RR cede 2/32 e rende lo 0,868%. Gli operatori sottolineano che la migliore performance delle scadenze più lunghe è legata al fatto che la Fed ha detto che acquisterà Treasuries a più lungo termine.