Pinifarina, seconda fase accordo quadro spostato al 30 settembre

venerdì 19 giugno 2009 20:02
 

MILANO, 19 giugno (Reuters) - Il termine finale per l'attuazione della seconda fase dell'accordo quadro sulla ripatrimonializzazione e riscadenziamento del debito di Pininfarina (PNNI.MI: Quotazione) e quello per il conferimento a Leonardo & Co del mandato a vendere la quota detenuta dall'azionista di maggioranza Pincar è stato spostato al 30 settembre.

Lo dice una nota che comunica la sottoscrizione tra la società, Pincar e le banche finanziatrici di un "accordo modificativo" dell'accordo quadro siglato lo scorso 31 dicembre.

Il nuovo accordo prevede anche che la garanzia sull'eventuale inoptato per l'aumento di capitale fino a 70 milioni verrà rilasciata da Pincar fino ad un massimo dell'86% del capitale di Pininfarina post aumento.

Secondo quanto previsto dall'accordo quadro, inoltre, Pincar ha sottoscritto oggi con le banche un contratto di cessione di parte dei crediti vantati dagli enti finanziatori verso Pininfarina per un massimo di 70 milioni di euro per un corrispettivo complessivo pari al valore nominale dei crediti ceduti.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA191c4]