Treasuries Usa in calo su timori ondata nuove emissioni

giovedì 19 febbraio 2009 12:07
 

LONDRA, 19 febbraio (Reuters) - I prezzi dei Treasuries Usa retrocedono sulle piazze europee, colpiti dalle crescenti preoccupazioni per l'ondata di titoli che saranno messi sul mercato per finanziare i massicci aiuti statali all'economia.

Proprio ieri la Casa Bianca ha svelato i dettagli del piano di sostegno ai possessori di casa per evitare i pignoramenti.

Sono attesi oggi gli annunci sulle aste - previste per la prossima settimana - dei titoli a 2, 5 e 7 anni.

Nonostante i buoni del tesoro americani risentano dei timori per l'eccesso di offerta - con il mercato che si aspetta emissioni per 97 miliardi di dollari la prossima settimana -, il rischio di ulteriori cali dei prezzi dovrebbe mantenersi limitato.

Intorno alle 12,00 il benchmark decennale US10YT=RR cede 6/32 a 99*20 con rendimento a 2,791%, ma con potenziale di rialzo almeno fino al 2,80/85%.

Alla stessa ora il 2 anni US2YT=RR è piatto a 99*26 con rendimento 0,961%.

Secondo alcuni operatori la Federal Reserve si starebbe allontanando dall'ipotesi di comprare titoli di stato a lungo termine per sostenere l'economia, una mossa che avrebbe fatto salire i prezzi dei Treasuries.

Durante il suo intervento di ieri il presidente della Fed Ben Bernanke non ha fatto nessuna allusione a questa possibilità.

Sul fronte macroeconomico gli occhi degli investitori resteranno puntati oggi sulle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti che dovrebbero segnalare una crescente fragilità nel mercato del lavoro.