PUNTO 1 - Banche, piano governo è per quotate - Faissola (Abi)

mercoledì 19 novembre 2008 14:44
 

(aggiunge in paragrafo 4 e da paragrafo 6 dichiarazioni Faissola)

MILANO, 19 novembre (Reuters) - Il provvedimento di sostegno alle banche e quindi all'economia, atteso la prossima settimana al Consiglio dei ministri, riguarderà solo gli istituti quotati in borsa e non prevede la fissazione di nuovi livelli minimi dei ratios patrimoniali.

Lo ha detto il presidente dell'Abi, Corrado Faissola, al termine del Comitato esecutivo odierno in cui sono state illustrate le finalità del piano, atteso al Consiglio dei ministri del 26 novembre, e in cui è stata espressa una valutazione positiva.

"Il requisito fondamentale, tenuto conto anche della natura degli strumenti adottati, penso sia la quotazione in borsa", ha detto Faissola che ha definito "destituite di ogni fondamento tutte le illazioni sui livelli di Core Tier1 o Tier1".

"I requisiti minimi di patrimonializzazione sono fissati dal comitato di Basilea e non mi risulta che a Basilea siano in corso studi per rivederli", ha aggiunto a questo proposito.

Per ciò che riguarda le caratteristiche tecniche degli strumenti adottati, Faissola ha spiegato che "dovrebbe trattarsi di strumenti ibridi computabili nel core tier1, anche convertibili ma sempre ed esclusivamente su richiesta degli emittenti".

"Le banche faranno le loro valutazioni una volta conosciute le caratteristiche finali di questo provvedimento, ma da parte delle banche c'è interesse ad approfondire questi temi ed eventualmente avvalersene", ha proseguito.

Nella riunione odierna "il comitato esecutivo ha condiviso l'esigenza di avere come faro di riferimento per il prossimo periodo il sostegno finanziario alle pmi e quindi ha considerato il provvedimento allo studio utile", ha poi sottolineato Faissola parlando di "clima costruttivo come sempre" e di una "totale condivisione della linea illustrata".

"Non è un provvedimento per le banche fini a se stesse ma finalizzato al sostegno dell'economia. Siccome le banche rappresentano un volano fondamentale per il sostegno dell'economia, in particolare pmi e famiglie, valutiamo positivamente questa disponibilità del governo", ha concluso.