Pmi, Intesa aderisce per 600 mln a convenzione Cdp per credito

lunedì 19 ottobre 2009 16:23
 

ROMA, 19 ottobre (Reuters) - Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) ha sottoscritto il contratto di finanziamento con Cassa depositi e prestiti (Cdp) a valere sulla convenzione Abi-Cdp che regola la nuova iniziativa di finanziamento alle Piccole e medie imprese (Pmi) da parte del sistema bancario italiano.

Lo rende noto un comunicato della banca nel quale si specifica che Intesa attingerà per 600 milioni alla prima tranche messa a disposizione da Cdp e che "il prodotto che verrà offerto alle Pmi con finalità di investimento e/o incremento del capitale circolante, godrà dell'esenzione dall'imposta sostitutiva ed avrà condizioni competitive rispetto ai finanziamenti bancari ordinari".

L'iniziativa è realizzata attraverso l'utilizzo della provvista messa complessivamente a disposizione da Cdp al sistema bancario in due tranches, di cui la prima di circa 3 miliardi ed una seconda di 5 miliardi per un totale pari a 8 miliardi.

La quota di utilizzo relativa alla seconda tranche verrà determinata nel febbraio 2010 in base a criteri previsti dalla Convenzione Abi-Cdp.