18 settembre 2009 / 10:24 / 8 anni fa

Credito al consumo, giapponese Aiful chiede dilazione su debito

TOKYO, 18 settembre (Reuters) - L‘istituto di credito al consumo giapponese Aiful Corp (8515.T) ha annunciato che chiederà ai creditori una dilazione sul rimborso di debiti per 280 miliardi di yen (3 miliardi di dollari), perché fa fatica a raccogliere fondi e ha in programma un‘ulteriore ristrutturazione.

Gli istituti di credito giapponesi sono stati penalizzati dalla regolamentazione che ha abbassato i tassi di interesse massimi e da una giurisprudenza che li ha costretti a rimborsare interessi passati adesso considerati illegalmente alti.

Di conseguenza, importanti istituti di credito al consumo come Promise Co Ltd 8574.T e Acom Co Ltd (8572.T) si sono alleati con grandi banche giapponesi. Alcuni società Usa, come General Electric (GE.N) e Citigroup (C.N), sono uscite dal mercato.

Secondo gli analisti sia Aiful che la rivale Takefuji 8564.T - nessuna delle quali appartiene a un gruppo bancario - continueranno a far fatica a finanziarsi.

Tra i maggiori creditori di Aiful figurano Sumitomo Trust and Banking Co 8403.T, con 90,8 miliardi di yen di crediti in essere, e Aozora Bank (8304.T), che ha detto di avere crediti verso Aiful per 37,9 miliardi di yen oltre a 17,4 miliardi verso la controllata Life Co Ltd.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below