Monetario, a p/t chiesti più fondi,futures euribor cala dopo Zew

martedì 18 agosto 2009 12:21
 

MILANO, 18 agosto (Reuters) - Al p/t della Bce di stamane le banche del sistema euro hanno chiesto un po' più fondi rispetto alla scadenza, nonostante l'abbondante liquidità già presente sul sistema. Su un altro fronte l'indice Zew più forte delle attese spinge al ribasso i futures euribor.

Al finanziamento a 7 giorni stamane sono stati chiesti circa 76 mld contro i circa 73 in scadenza, nonostante la Bce abbia indicato che per avere un livello fisiologico occorrerebbe un drenaggio di 147 mld (pur rivisto dai -165,5 stimati ieri).

"Certo, di accumulare altri fondi non ci sarebbe bisogno" dice un tesoriere. "Le maggiori richieste potrebbero essere dovute all'effetto 'ferragosto': visto che c'è poco mercato, la gente preferisce accaparrarsi i fondi nel timore di non riuscire a trovarli presso le controparti".

Del resto anche l'aumento ieri dei depositi overnight viene spiegato nello stesso modo: la poca attività spinge le tesorerie a parcheggiare quasi automaticamente i fondi in eccesso presso la Bce.

A ieri sera i numeri neri erano ancora in rialzo a quota 264,6 miliardi, con depositi overnight a 120 mld contro i 111 della seduta precedente ECB40.

Sul mercato il tasso overnight si mantiene sui livelli di periodo attorno allo 0,25/0,30%, dopo un'Eonia ieri fissato a 0,348%.

L'abbondante liquidità continua per lo meno a limare il tasso dei prestiti interbancari verso nuovi minimi. Stamane l'Euribor a 3 mesi EURIBOR3MD= è stato fissato ancora una volta a un nuovo minimo storico a 0,859% da 0,861%.

Il differenziale tra il tasso dei prestiti interbancari e l'analoga scadenza sull'Eonia swap (oggi a 0,408) - visto come un indicatore del grado di fiducia delle banche rispetto alle loro controparti - è sceso a 45,1 da 45,2 di ieri, mantenendosi in un'area non lontana dai 42 punti toccato a maggio, prima di allora segnati nel marzo 2008.

Qualche movimento si registra sui futures dell'euribor dopo la pubblicazione dell'indice Zew basato sulle stime di analisti ed investitori sulle condizioni dell'economia tedesca che è risultato non solo più forte delle attese, ma anche ai massimi dall'aprile 2006.   Continua...