Lehman, richieste risarcimenti verso quota 1.000 mld dlr

mercoledì 18 novembre 2009 19:07
 

NEW YORK, 18 novembre (Reuters) - Le richieste di risarcimento presentate dai creditori di Lehman Brothers Holdings LEHMQ.PK potrebbero raggiungere quota 1.000 miliardi di dollari.

Lo ha detto il numero uno della banca d'affari collassata nel settembre 2008, lo specialista di turnaround Bryan Marsal.

Il manager ha preannunciato un piano di riorganizzazione del gruppo entro la fine del marzo 2010.

Lehman deve fronteggiare 64.000 richieste di risarcimento dai creditori, per oltre 820 miliardi di dollari. Ma, ha spiegato Marsal, parlando di fronte ad un tribunale fallimentare, le richieste di risarcimento potrebbero toccare i 1.000 miliardi di dollari se alcuni nodi dovessero restare irrisolti.

Ascoltato dal tribunale fallimentare di Manhattan, Marsal ha spiegato che Lehman sta progressivamente tornando in controllo degli asset e che attualmente dispone di liquidità per 16 miliardi di dollari.

Nel frattempo, Lehman è impegnata in varie cause legate al fallimento. In particolare, è in corso un procedimento nei confronti di Barclays Capital (BARC.L: Quotazione), accusata di aver approfittato della situazione di Lehman per acquisirne il business del brokeraggio a forte sconto.