Fiat ha garantito mantenimento attività Termini Imerese -Scajola

mercoledì 18 novembre 2009 19:55
 

ROMA, 18 novembre (Reuters) - Secondo il ministro dello Sviluppo Claudio Scajola la Fiat FIA.MI ha garantito il mantenimento delle attività produttive dello stabilimento di Termini Imerese, anche a fronte di una riconversione produttiva, e prossimamente il ministro chiederà precisi impegni all'amministratore delegato Fiat Sergio Marchionne sull'occupazione nel Mezzogiorno.

Lo si legge in una nota del ministero dello Sviluppo in relazione alle polemiche politiche e alle manifestazioni sindacali in Sicilia. Nella nota si specifica che "l'occupazione sarà salvaguardata e il governo, insieme alla Regione siciliana, è pronto a sostenere con un contratto di programma l'eventuale riconversione produttiva".

"La situazione dello stabilimento Fiat di Termini Imerese non va drammatizzata. [...] La Fiat ha infatti garantito il mantenimento dell'attività produttiva dell'impianto, anche se dopo il 2011 la produzione di auto potrebbe essere sostituita con quella di altri prodotti, sempre nel settore automotive", si legge.

Il primo dicembre Scajola incontrerà Marchionne per un punto sul piano industriale Fiat, in preparazione del successivo vertice presieduto dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a Palazzo Chigi.

"In quella occasione chiederò a Marchionne impegni precisi sul futuro di tutti gli stabilimenti italiani, in particolare di quelli del Mezzogiorno. Dopo l'incontro a Palazzo Chigi mi impegno a convocare uno specifico tavolo su Termini Imerese con l'azienda, la Regione e i sindacati", ha aggiunto.

Gli operai dello stabilimento siciliano, per i quali è rincominciata la cassa integrazione, hanno occupato oggi il palazzo municipale di Termini Imerese e l'ufficio del sindaco e si sono detti, in mancanza di risposte, pronti ad altre iniziative di protesta.