PUNTO 3-UniCredit centra target utile, bond statali fino a 4 mld

mercoledì 18 marzo 2009 15:22
 

(aggiunge dettaglio in paragrafo 12 dettaglio su bond, aggiorna titolo)

di Gianluca Semeraro

MILANO, 18 marzo (Reuters) - UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) archivia il 2008, anno difficile per tutte le banche mondiali, con un utile di 4,012 miliardi, nettamente in calo dai 6,566 miliardi del 2007, ma pienamente in linea con l'obiettivo fissato dall'istituto e sopra il consensus di 3,775 miliardi.

Il dato, pari a un eps di 0,30 euro, beneficia dell'impatto positivo per 1,014 miliardi derivante dal mutato trattamento fiscale del goodwill, controbilanciato però dalle svalutazioni sul goodwill delle controllate in Ucraina, Russia, sulle quote in Sabadell (SABE.MC: Quotazione) e Lse (LSE.L: Quotazione) e su altri investimenti.

Sul fronte patrimoniale l'anno si chiude con un Core Tier 1 proforma, per l'aumento di capitale chiuso a gennaio, del 6,5% contro l'obiettivo del 6,7% fissato proprio in occasione del varo dell'operazione di rafforzamento lo scorso ottobre.

Il 2009 è cominciato bene con un positivo contributo da parte di tutte le divisioni nei primi due mesi un "solido" apporto da parte dei paesi Cee. "Tuttavia è un anno difficile da non sottovalutare", ha precisato l'AD Alessandro Profumo nella conference call.

Il titolo festeggia i conti 2008 e nel primo pomeriggio balza in borsa del 11,93% a 1,084 euro contro un S&P/MIB .SPMIB che sale dell'1,22% e uno stoxx di settore in calo dell'1,15%.

  Continua...