17 luglio 2009 / 08:25 / 8 anni fa

Opel, Rhj offre 275 mln euro per quota 50,1% - documento offerta

FRANCOFORTE, 17 luglio (Reuters) - La holding belga Rhj International RHJI.BR ha offerto 275 milioni di euro in cambio di una quota del 50,1% in Opel.

Il pagamento verrebbe dilazionato in due tranche: la prima da 175 milioni di euro a conclusione del contratto, la seconda da 100 milioni di euro a fine dicembre 2012.

E' quanto si legge sul documento, visionato da Reuters, dell'offerta di Rhj che prevede tagli della produzione e della forza lavoro.

Secondo il piano la holding entrerebbe nel capitale della nuova Opel con una quota del 50,1% mentre alla vecchia proprietaria Gm resterebbe il 39,9%. Allo staff di Opel andrebbe invece il 10% del capitale sociale a condizione di accettare un taglio degli stipendi di 250/300 milioni di euro l'anno.

In cambio dell'acquisto Rhj chiede una diminuzione delle royalty da pagare a Gm nei primi anni.

La holding è ottimista sul futuro: prevede per Opel un cash flow positivo prima del finanziamento da 1 miliardo di euro e un Ebit positivo entro il 2011. La posizione di cash netto è stimata a 1,6 miliardi di euro entro il 2014 rispetto a previsioni per un debito netto di 1,6 miliardi nel 2009.

UNA GARA ANCORA SENZA VINCITORI

Soltanto ieri Berlino ha smentito che Rhj abbia conquistato il primo posto nella gara per rilevare Opel.

"L'informazione (che l'investitore belga sia ora il favorito del ministro dell'Economia invece della canadese Magna MGa.TO come scritto dal Bild) è falsa", aveva dichiarato a Reuters Jochen Homann, incaricato del dossier Opel per il governo. "Non è stata presa alcuna decisione in favore dell'uno o dell'altro candidato".

Due giorni fa un portavoce del Governo aveva sottolineato come Berlino continui a ritenere l'eventuale accordo con Magna una "buona base" per il futuro di Opel ma anche come sia pronta ad accogliere altre candidature, nel caso dovessero emergere.

L'offerta di Rhj è inferiore all'investimento da 660 milioni di euro che la cinese Beijing Automotive sarebbe disposta a lanciare per rilevare il 51% di Opel insieme alla richiesta di garanzie per 2,64 miliardi di euro.

Il consorzio, guidato da Magna MGa.TO e dalla banca russa Sberbank in pole position per rilevare la casa tedesca, ha offerto invece di investire almeno 500 milioni di euro per una quota del 55% del capitale. Le garanzie richieste da parte dello Stato sono pari a 4,5 miliardi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below