PUNTO 1-Usa, riforma sistema finanza più grande da 1929 - Obama

mercoledì 17 giugno 2009 19:52
 

(aggiunge dettagli su punti salienti riforma)

WASHINGTON, 17 giugno (Reuters) - L'amministrazione Usa ha presentato oggi la sua riforma del sistema di regolamentazione finanziaria, la più importante dalla Grande Depressione del 1929 con l'obiettivo di rendere più stringenti i controlli sulle società quotate ed evitare nuove crisi mondiali.

Tra le proposte illustrate dal presidente Barack Obama, che saranno soggette al vaglio del Congresso, 'super-poteri' per la Fed che avrà il compito di vigilare sulle grandi banche e società finanziarie. Queste istituzioni dovranno avere requisiti patrimoniali e di liquidità più solidi. Inoltre, la creazione di un'agenzia che protegga i consumatori dei prodotti finanziari, dai prestiti alle carte di credito.

Obama ha parlato di una trasformazione delle regole finanziarie "di dimensioni che non si vedevano dai tempi della Grande Depressione".

"Vogliamo creare una cornice nella quale i mercati possano funzionare in modo libero e corretto senza la fragilità che in un normale ciclo economico possa portare al rischio di un collasso finanziario. Un sistema che funzioni per il business e i consumatori", ha detto il presidente.

Inoltre le misure proposte mirano anche a colmare le differenze tra la regolamentazione degli Usa con quella di altri paesi. A questo scopo sarà creato un consiglio che dovrà individuare quali società saranno soggette ai controlli della Fed.

Per gli hedge fund ci sarà l'obbligo di registrarsi presso la Sec, mentre è prevista una regolamentazione completa per Cds e altri derivati e una nuova autorità che si occupi della ristrutturazione delle istituzioni finanziarie con importanza sistemica.

Sarà creata una nuova autorità di vigilanza bancaria, nazionale che assumerà le funzioni dell'attuale Office of Thrift supervision e l'ufficio di controllo sulla valuta.