Ecuador farà offerta a obbligazionisti italiani

giovedì 17 settembre 2009 17:05
 

QUITO, 17 settembre (Reuters) - L'Ecuador si offrirà di riacquistare il mese prossimo i bond detenuti dagli investitori italiani non inclusi nella precedente ristrutturazione che ha avuto luogo quest'anno, lo ha detto oggi il ministro delle Finanze Elsa Viteri.

Nel 2008 l'Ecuador è inadempiente in relazione a obbligazioni per 3,2 miliardi di dollari in scadenza fra il 2010 e il 2030. Il governo ha riacquistato il 91% delle obbligazioni a 35 centesimi per dollaro lo scorso giugno.

Il buyback ha raccolto una partecipazione superiore alle attese, con gli investitori colpiti dalla generale crisi finanziaria che hanno cercato di raccogliere quello che potevano.

Viteri ha detto di star preparando una ristrutturazione per i bondholder italiani esclusi dall'accordo di giugno per via di impediemnti legali.

La transazione in arrivo proporrà lo stesso prezzo di 35 centesimi.

"L'offerta sarà lanciata fra il 15 e il 20 ottobre circa" ha detto Vitieri ad una radio locale.

Un comunicato dello stesso ministero ricorda che l'offerta di acquisto è globale e si inserisce in un più ampio contesto di ristrutturazione del debito ecuadoriano "attuato successivamente alla pubblicazione di un rapporto della 'Commissione per la revisione integrale del credito pubblico' (organismo indipendente, che ha rilevato, nel novembre del 2008, una serie di irregolarità associate all'emissione delle obbligazioni".

Il documento ricorda inoltre che gli obbligazionisti residenti in Italia erano stati esclusi dalle precedenti offerte "a causa di difficoltà dettate dal quadro normativo applicabile".