Biotech, ok banche a ricapitalizzazione centro Nerviano Nms

venerdì 17 aprile 2009 16:55
 

MILANO, 17 aprile (Reuters) - Le banche creditrici del centro biotecnologico Nerviano Medical Sciences (Nms) hanno dato la disponibilità a ricapitalizzare la società, garantendone la sopravvivenza.

E' quanto si legge in un comunicato della Regione Lombardia, che sta svolgendo un'opera di mediazione.

Ieri sera, riferisce la nota del Pirellone, si è tenuto un vertice fra i responsabili della proprietà (la Congregazione dei Figli dell'Immacolata Concezione), gli amministratori, i rappresentanti sindacali e il Comune di Nerviano.

Il presidente della Regione, Roberto Formigoni, riferisce che le banche hanno dato la disponibilità a investire in Nms; inoltre, il numero uno del Pirellone spiega che è stato ottenuto "il coinvolgimento del governo e della presidenza del Consiglio", nonché "un'assicurazione da parte degli azionisti che proseguiranno insieme a noi a cercare una soluzione positiva".

Gli istituti di credito che hanno dato disponibilità a ricapitalizzare Nms, dice una fonte vicina alla vicenda, sono UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) e Bnl-Bnp Paribas (BNPP.PA: Quotazione).

Lunedì 20 aprile, prosegue la nota della Lombardia, si riunirà l'assemblea degli azionisti, che dovrebbe varare la ricapitalizzazione. L'assemblea è aperta dal 3 aprile scorso, in attesa di ottenere l'ok delle banche all'iniezione di capitali, dato che il patrimonio netto è negativo per 5 milioni.

Oggi, recita ancora il comunicato di Formigoni, è convocata una riunione alla presidenza del Consiglio sul tema del salvataggio di Nms. Il tavolo istituzionale in Regione Lombardia tornerà a riunirsi il prossimo 24 aprile.