Monetario, liquidità abbondante raffredda tassi su brevissimo

mercoledì 17 settembre 2008 12:42
 

MILANO, 17 settembre (Reuters) - L'abbondanza di liquidità consente ai tassi sui depositi a brevissimo di scambiare su livelli non distanti dal riferimento del 4% fissato dalla Banca centrale europea.

La reazione della Bce alla crisi che ha affondato la banca d'affari Usa Lehman Brothers LEH.N ha portato a una discesa dell'overnight verso il 3,70% ieri pomeriggio con un conseguente fixing Eonia a 4,216% EONIA. L'overnight oggi si mantiene poco sopra questo livello.

"C'è molta liquidità e così sarà fino alla scadenza del pronti-termine", commenta un tesoriere. "A livello di brevissimo il problema sembra star rientrando. Segnali di tensione si osservano invece sulla settimana perché si avvicina la fine del trimestre".

Avvicinandosi ulteriormente al tasso marginale dell'asta Bce, ieri al 4,53%, l'Euribor a una settimana EURIBORSWD= è stato fissato oggi al 4,504% da 4,494%. Al fixing il tasso Euribor tre mesi EURIBOR3MD= è salito a 4,973% da 4,969% ieri.

Da 324,73 miliardi di euro ieri il saldo è atteso oggi a 229 miliardi. I numeri neri continuano a salire passando a 264 miliardi circa da 250,2 miliardi nelle attese di una tesoreria.

I derivati sui tassi Euribor correggono decisamente a metà seduta dopo che la Fed, deludendo chi sperava in un taglio sull'onda della crisi finanziaria, ha lasciato invariati i tassi e messo sullo stesso piano i rischi per la crescita e quelli per l'inflazione.

Pesa sul mercato anche il timido rimbalzo delle borse, incoraggiate dal salvataggio di AIG (AIG.N: Quotazione) deciso dalle autorità Usa.

Alle 12,20 circa il contratto a dicembre FEIZ8 è a 94,935 (-0,085), cedono 8 centesimi marzo FEIH9 a 95,290 e giugno FEIM9 a 95,510.

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.