Rpt Crisi, soluzione non sia alto debito Stati - premier Svezia

giovedì 17 settembre 2009 18:44
 

BRUXELLES, 17 settembre (Reuters) - Occorre una strategia di uscita dalla crisi e la soluzione non può essere quella di avere Paesi altamente indebitati. Allo stesso tempo si deve discutere del ritorno della cultura dei bonus, per la quale è arrivato il momento di dire basta.

Lo ha detto il primo ministro della Svezie, Fredrik Reinfeldt, Paese che detiene la presidenza di turno dell'Unione europea, in vista del vertice del G20 che si terrà a Pittsburgh in Pennsylvania il 24 e il 25 settembre prossimi.

Il primo ministro svedese ha detto di sperare che i leader dei Paesi europei questa sera decidano sui bonus dei banchieri.

"Abbiamo bisogno di una strategia di uscita [...] la soluzione non possono essere Paesi altamente indebitati", ha detto.

"Discuteremo del ritorno della cultura dei bonus [...], dobbiamo portare a termine ciò [...] e dire basta", ha aggiunto, sottolineando che l'eccesso di propensione al rischio nel settore finanziario ha giocato un ruolo chiave nella crisi finanziaria.

Secondo Reinfeldt è necessario mettere un tetto ai bonus quando parte del reddito o parte delle entrate di una banca o di una società.

Per quanto riguarda i cambiamenti climatici, Reinfeldt è tornato a ribadire che i colloqui stanno procedendo con troppa lentezza e occorre discutere dei finanziamenti.