Btp chiudono in rialzo,sotto picchi,verso nuovo sistema aste Bot

mercoledì 17 dicembre 2008 18:18
 

 MILANO, 17 dicembre (Reuters) - Il mercato dei Btp chiude in
netto rialzo, anche se sotto i massimi raggiunti durante la
giornata. Il pomeriggio ha confermato l'andamento della mattina,
in cui gli acquisti più consistenti sono andati sulla parte a
breve della curva, soprattutto su quelli tedeschi, dove i
rendimenti hanno visto nuovi minimi.
 Secondo fonti bancarie interpellate da Reuters il Tesoro
italiano sta pensando di modificare il meccanismo per l'asta Bot
da gennaio.
 Proprio per il raggiungimento di tali minimi -- dicono i
dealer -- gli investitori stanno iniziando progressivamente a
spostarsi su tratti un po' più a lunga della curva.
 Lo spread Btp/bund decennale si è allargato solo
leggerissimamente oggi, nonostante il forte movimento al rialzo
che solitamente privilegia i bond 'core'.
 "L'Italia ha retto molto bene nel movimento di rialzo, che
normalmente penalizza i periferici" dice un dealer.
  La principale spinta oggi è venuta dagli Usa dopo la mossa
della Fed che ha tagliato il tasso chiave al range 0-0,25%
dall'1%, promettendo di tenerlo a questo livello a lungo e di
usare tutti i mezzi a sua disposizione per combattere la
recessione. L'attesa è per ulteriori mosse di 'quantitative
easing', come l'acquisto diretto da parte della Fed di asset Usa
per fornire maggiore liquidità.
 Il mercato obbligazionario sta ora guardando alle prossime
mosse di Bce e altre banche centrali, che non potranno non tener
conto della decisione della Fed.
 La Bce ha ancora ampi spazi di manovra sulla strada di
riduzione dei tassi con il suo tasso di riferimento al 2,50%.
Anche per la Bce si stanno ipotizzando mosse di "quantitative
easing", come l'acquisto diretto di titoli di stato o altri
asset europei. 
 Nell'entusiasmo per i titoli di stato nominali, soffrono gli
indicizzati all'inflazione che avevano visto fino a ieri invece
buoni acquisti con quotazioni ai massimi di periodo, nonostante
non ci siano cambiamenti dal lato delle aspettive di inflazione.
Stamane il dato del Cpi per la zona euro di novembre è stato
confermato al 2,1% tendenziale.
 Il BTPei 2017 che fa da riferimento per il settore, che fino
a ieri quotava una break-even-inflation in rialzo fino a 165 pb,
oggi quota a 155 pb. Una decina di giorni fa quotava un minimo a
90-95 pb.
 
 IN VISTA CAMBIO MECCANISMO ASTA BOT, IN BASE A RENDIMENTI 
 Il Tesoro italiano è orientato a modificare dal prossimo
gennaio la procedura d'asta per i Bot passando dall'attuale
offerta in base al prezzo a quella in base al rendimento.
 Lo hanno detto a Reuters alcune fonti bancarie precisando
che contestualmente anche le quotazioni sul mercato secondario
dei Bot dovranno avere luogo in base al rendimento. 
 Per i dettagli della storia fare doppio click su <nLH33996]

 
======================QUOTAZIONI 17,30 ==========================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND MARZO     FGBLc1      124,42   (+1,43)
BTP 2 ANNI (FEB 11)    IT2YT=TT    100,93   (+0,06)     3,331%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT   101,71   (+1,02)     4,338%
BTP 30 ANNI (AGO 39)   IT30YT=TT   101,95   (+1,95)     5,082%
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                          CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     86                  60
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3    135                 133
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5    135                 132
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    155                 142
BTP 2/10 ANNI                     100,7               111,2 
BTP 10/30 ANNI                      74,4                66,9
=================================================================