16 ottobre 2008 / 10:42 / tra 9 anni

PUNTO1-Monetario,o/n in calo,migliora clima su misure collateral

(aggiunge fix euribor, derivati tassi, previsione liquidità)

MILANO, 16 (Reuters) - Scende ancora il tasso euribor toccando livelli non visti da settembre.

Il clima appare leggermente più fiducioso, soprattutto dopo che ieri la Bce ha reso noto l‘ampliamento delle lista delle attività stanziabili per le operazioni di mercato aperto.

“E’ una decisione che dovrebbe far aumentare le richieste ai prossimi finanziamenti e ciò dovrebbe rendere più fluida la liquidità” dice un dealer.

“La notizia di ieri sera è stata accolta con favore. Il mercato reagisce lentamente, ma sembra reagire positivamente” dice un altro tesoriere.

La prima operazione in agenda alla quale verranno applicate sarà quella settimanale di martedì prossimo, a meno dell‘arrivo di una operazione straordinaria non programmata.

Il tasso euribor è sceso stamane, per la quinta seduta di fila, ai minimi di circa un mese, avvicinandosi rapidamente alla soglia chiave del 5%.

Il tasso chiave per i prestiti interbancari sulla scadenza a tre mesi EURIBOR3MD=, che copre la critica scadenza di fine anno, è stato fissato oggi al 5,090%, il livello più basso dopo il 5,066% del 24 settembre scorso. Questa scadenza aveva registato il suo massimo a 5,393% gli scorsi 8 e 9 ottobre.

Un calo anche maggiore si è registrato sulla scadenza a sei mesi EURIBOR6MD= fissata oggi a 5,163% da 5,235%, dopo un massimo di 14 anni a 5,448% del 9 ottobre scorso, raggiungendo un minimo da inizio settembre.

Si allarga invece leggermente lo spread fra l‘Euribor a tre mesi e la corrispondente scadenza sull‘Eonia swap (oggi a 3,391% da 3,518% ieri) a 169,9 punti base da 165 punti base ieri, ma i dealer dicono che ciò può essere legato ad aggiustamenti tecnici. La settimana scorsa aveva superato i 200 punti base.

Anche i tassi a brevissimo sul mercato interbancario sono in calo stamane, con i dealer che dicono che la maggiore distensione generale si vede anche dal fatto che si iniziano timidamente a scambiare anche le scadenze un po’ più lunghe dell‘overnight.

“Il livello di liquidità è stratosferico. E ciò si inizia a sentire sulle scadenze a brevissimo su cui si sta vedendo progressivamente un aumento degli scambi” dice un tesoriere.

Ieri è stato ancora a livelli record il ricorso ai depositi overnight presso la Bce, ammontati a oltre 210 miliardi, con rifinanziamenti chiesti per 12,7 milardi.

Il ricorso ieri così consistente ai depositi presso la Bce, remunerato solo al 3,25% contro un Eonia ieri fissato al 3,697%, “è indice ancora dei timori delle banche a prestare fondi a controparti diverse dalla Bce” dice un tesoriere, “anche se mi sembra che il fenomeno sia limitato ora alle banche di dimensione minore, le quali forse non hanno una visione adeguata sul livello della loro liquiidtà fino alla fine della giornata”.

Il poderoso ricorso alle standing facilities è diventato più vantaggioso per le banche da quando la scorsa settimana la Bce ha ridotto a 100 punti da 200 pb il corridoio tra i tassi di depositi e finanziamenti.

Questo ampio ricorso alle standing facilites condiziona anche le previsioni sulla liquidità futura, molto più dei fattori autonomi, dicono i tesorieri. “Mi aspetto comunque che ancora per un po’ i depositi overnight resteranno tra i 190 e i 210 miliardi e verranno rinnovati di giorno in giorno”.

Il tasso overnight a metà seduta viene trattato attorno al 3,25% avvicinandosi al livello del tasso sui depositi, dopo un‘Eonia fissato ieri a 3,697%.

Ieri i volumi, sulla scadenza overnight EONIA, sono scesi a 47,059 miliardi da 49,662 miliardi. Secondo i tesorieri, dall‘8 al 12 di ottobre sono stati scambiati 260 miliardi mentre negli stessi giorni di luglio i volumi sono stati per 390 miliardi e a giugno per 367 miliardi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below