Tasso o/n Usa sale a 10%, mercato interbancario bloccato

martedì 16 settembre 2008 10:34
 

LONDRA, 16 settembre (Reuters) - Il costo dei prestiti interbancari overnight in dollari è salito a oltre il 10% oggi, dicono fonti di mercato. Questo valore rappresenta più di 5 volte il target della Fed oltre ad essere un chiaro segnale che l'attività di prestito di dollari tra banche è virtualmente ferma.

I grafici Reuters mostrano che il tasso dei depositi overnight in dollari è indicato fino al 9% USDOND=, ma i dealer dicono che le riluttanza delle banche a prestare fondi significa che si stanno facendo accordi solo a tassi a due cifre.

"E' una situazione molto peggiore rispetto all'agosto dell'anno scorso" dice una fonte facendo riferimento all'inizio della crisi finanziaria, 13 mesi fa.

Secondo un'altra fonte "le banche europee non possono prendere dollari. E' necessario che Bce e Snb inizino ad offrire più dollari" ha aggiunto.

I futures sui Fed fund sono abbastanza stabili, prezzando quasi il 90% di probabilità che la Fed stasera alle 20,15, al termine del meeting regolare del Fomc, tagli i tassi di 25 punti base portando i Fed fund all'1,75%.