Fisco, entrate scendono ma meno che in altri Paesi - Tesoro

venerdì 16 ottobre 2009 13:40
 

ROMA, 16 ottobre (Reuters) - Le entrate tributarie scendono in Italia, ma meno di quanto avvenga in altri Paesi europei.

È quanto si legge in un documento del Dipartimento delle finanze diffuso oggi dopo che ieri Bankitalia ha addebitato all'evasione in aumento parte del calo registrato negli ultimi mesi sul gettito.

"Tutti i Paesi presentano ancora tassi di variazione negativi. L'Italia è il Paese con il più contenuto livello di contrazione del gettito: solo -2,5%. La Germania, con -5,7%, fa registrare il valore più basso da inizio anno", dice il Dipartimento delle finanze analizzando i dati relativi alle entrate tributarie dei primi otto mesi del 2009 e del loro andamento tendenziale.

"L'Italia è nel gruppo dei Paesi che mostrano un recupero di gettito rispetto al periodo gennaio-luglio. Germania e Spagna manifestano, invece, una flessione ancorché di modesta entità", continua il documento.

Commentando l'andamento delle entrate fiscali, il direttore generale di Bankitalia Fabrizio Saccomanni ha detto ieri che l'Iva è diminuita nei primi sei mesi di circa l'11%, a fronte di un calo dei consumi pari al 2%. Fenomeno su cui potrebbe aver influito "un intensificarsi del fenomeno dell'evasione", ha detto il numero due di Mario Draghi, criticando anche lo scudo fiscale perché potrebbe disincentivare il pagamento delle imposte.

Un'analisi contestata dal Tesoro che così risponde: "L'Italia è l'unico Paese che fa registrare per il periodo gennaio agosto 2009 un tasso di variazione (-9,6%) migliore di quello rilevato nel mese di gennaio (-13,4%)".

"La Germania (-0,3%), a partire dalla rilevazione relativa al periodo gennaio-aprile, mostra un tasso di variazione sempre compreso tra -0,6% e +0,4%, che riflette gli effetti dei rilevanti incentivi concessi al settore automobilistico; consistenti le contrazioni del gettito per Regno Unito (-19,9%), Irlanda (-21,6%), Portogallo (-23,6%) e Spagna (-38,4%); prosegue la caduta del gettito della Spagna che nel periodo in esame tocca il valore più basso da inizio anno (-38,4%), che è anche quello più basso rilevato finora tra i paesi oggetto di osservazione".

"L'Italia è nel gruppo dei tre Paesi (Francia, Germania e Italia) che, a partire dal mese di aprile, presentano variazioni del gettito Iva inferiori al 10%. Nello stesso periodo i restanti Paesi (Irlanda, Portogallo, Regno Unito e Spagna) mostrano contrazioni del gettito di ordine pari o superiore al 20%", dice il Dipartimento delle finanze.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Fisco, entrate scendono ma meno che in altri Paesi - Tesoro | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,684.41
    +4.77%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,830.97
    +4.44%
  • Euronext 100
    1,010.52
    +0.00%