Monetario,o/n in calo,migliora clima dopo misure collaterali Bce

giovedì 16 ottobre 2008 10:54
 

MILANO, 16 (Reuters) - I tassi a brevissimo sul mercato interbancario sono in calo stamane a fronte di un livello di liquidità molto abbondante e di una lievissima maggiore distensione derivante dalla notizia ieri dell'ampliamento della lista dei collaterali da dare a garanzia nelle operazioni di mercato aperto.

"La notizia di ieri sera è stata accolta con favore. Il mercato reagisce lentamente, ma sembra reagire positivamente" dice un tesoriere.

Ieri è stato ancora a livelli record il ricorso ai depositi overnight presso la Bce, ammontati a oltre 210 miliardi, con rifinanziamenti chiesti per 12,7 milardi.

"Il livello di liquidità è stratosferico. E ciò si inizia a sentire sulle scadenze a brevissimo su cui si sta vedendo progressivamente un aumento degli scambi" dice un tesoriere.

Il ricorso ieri così consistente ai depositi presso la Bce, remunerato solo al 3,25% contro un Eonia ieri fissato al 3,697%, "è indice ancora dei timori delle banche a prestare fondi a controparti diverse dalla Bce" dice un tesoriere, "anche se mi sembra che il fenomeno sia limitato ora alle banche di dimensiene minore, le quali forse non hanno una visione adeguata sul livello della loro liquiidtà fino alla fine della giornata".

Il poderoso ricorso alle standing facilities è aumentato da quando la scorsa settimana la Bce ha ridotto a 100 punti da 200 pb il corridoio tra i tassi di depositi e finanziamenti.

Ieri i volumi, sulla scadenza overnight EONIA, sono scesi a 47,059 miliardi da 49,662 miliardi ieri.

Secondo i tesorieri, dall'8 al 12 di ottobre sono stati scambiati 260 miliardi mentre negli stessi giorni di luglio i volumi sono stati per 390 miliardi e a giugno per 367 miliardi.

Intorno alle 10,30, il tasso overnight è quotato attorno al 3,25/3,30%, appoggiato quindi sul tasso dei depositi presso la Bce.