Moratoria crediti Pmi, verso stop rimborso capitale per 1 anno

giovedì 16 luglio 2009 11:25
 

ROMA, 16 luglio (Reuters) - Imprese, banche e Tesoro lavorano a uno schema di moratoria sui crediti che preveda lo stop per un anno al rimborso del solo capitale di prestito.

Lo ha detto la presidente della Confindustria Emma Marcegaglia al termine del primo incontro con il ministro dell'Economia Giulio Tremonti, le altre associazioni datoriali e l'Abi. Alla conferenza stampa conclusiva non ha partecipato il ministro Tremonti.

La Marcegaglia ha spiegato che la moratoria "riguarderà certamente leasing e mutui", ma potrebbe essere estesa ad altre tipologie di finanziamento come "lo scoperto di conto e lo smobilizzo di fatture".

Le parti puntano a un accordo da siglare prima della pausa estiva e già la prossima settimana si terrà un secondo incontro.

"Lavoriamo per far sì che arrivato l'autunno le piccole e medie imprese non debbano avere problemi sulle scadenze dei crediti", ha detto il presidente dell'Abi Corrado Faissola.

A fronte della moratoria, che sarà siglata dalle banche su base volontaria, Tremonti si è impegnato a rivedere in meglio il regime delle svalutazioni fiscali per i crediti in sofferenza, già alleggerito con il decreto fiscale in corso di conversione alla Camera.

Non è chiaro se le banche potranno beneficiare del bonus fiscale già nei bilanci del 2009. Sul punto Faissola si è limitato a dire: "È fuor di dubbio che a fronte del maggior rischio per le banche ci dovranno essere dei riflessi fiscali ma è ancora tutto da definire".

Tesoro, imprese e banche lavorano anche a meccanismi per favorire la ripatrimonializzazione delle banche, tema caro a Confindustria.

"È tutto da definire, un'ipotesi è che l'impresa metta 100 milioni come aumento di capitale e la banca 300-400 milioni di crediti, un'altra è prevedere agevolazioni fiscali alle imprese che ricapitalizzano, un'altra ancora è creare un fondo di investimento che sostenga le imprese", ha detto la Marcegaglia.