PUNTO 1-Tassara, efficace accordo banche per 12 mesi,prorogabile

venerdì 16 gennaio 2009 16:04
 

(aggiunge altri dettagli da quinto capitolo)

MILANO, 16 gennaio (Reuters) - Da ieri è efficace l'accordo di stand-still sottoscritto fra la Carlo Tassara di Romain Zaleski e le banche finanziatrici - Mps (BMPS.MI: Quotazione), Pop Milano (PMII.MI: Quotazione), Unicredit (CRDI.MI: Quotazione), Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione), Popolare di Bergamo, MedioCredito Centrale, Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione) e Carige (CRGI.MI: Quotazione) - lo scorso 19 dicembre.

Ne dà notizia un comunicato della società del finanziere franco polacco.

L'accordo, come già annunciato più volte, è finalizzato alla stabilizzazione del debito del gruppo e prevede la conferma di tutte le linee di credito già messe a disposizione di Carlo Tassara dalle banche finanziatrici con il conseguente impegno, per un periodo di 12 mesi, a non eseguire il pagamento dei crediti e a non esercitare i diritti di voto previsti dai relativi contratti di finanziamento.

"E' peraltro dichiarata la disponibilità delle banche a valutare la concessione di proroghe nel caso in cui l'indebitamento di Tassara verso le stesse non sia stato interamente rimborsato alla scadenza dell'accordo", spiega il comunicato.

L'accordo è divenuto efficace a seguito della capitalizzazione della Carlo Tassara per 200 milioni di euro.

Il piano di riduzione dell'indebitamento finanziario della Carlo Tassara e della controllata lussemburghese Carlo Tassara International sarà attuato mediante la vendita di parte delle partecipazioni appartenenti alla Carlo Tassara, alla Carlo Tassara International e ad altre società del gruppo, "compatibilmente con le esigenze di migliore valorizzazione delle stesse".

Zaleski deve fare fronte al debito di 1,3 miliardi di euro nei confronti di Royal Bank of Scotland (RBS.L: Quotazione) e Bnp Paribas (BNPP.PA: Quotazione) entro la data di scadenza annunciata.   Continua...