December 16, 2008 / 12:17 PM / 9 years ago

PUNTO 1 - Bce sta vagliando taglio tasso depositi o/n - Trichet

3 IN. DI LETTURA

(aggiunge altri commenti di Trichet, background)

FRANCOFORTE, 16 dicembre (Reuters) - La Banca centrale europea sta considerando la riduzione del tasso pagato alla banche che depositano fondi overnight per cercare di stimolare i prestiti tra banche.

Lo ha detto il presidente della Bce Jean-Claude Trichet in relazione al fenomeno del massiccio ricorso delle banche ai depositi presso la Bce dopo che la Banca centrale ha ridotto lo spread rispetto con il tasso sui prestiti marginali.

L'attuale tasso dei depositi è al 2%, rispetto al tasso di riferimento del 2,50% e a quello sui prestiti al 3%.

"E' un'idea che stiamo esaminando" ha detto Trichet all'International Club per il Frankfurt Business Journalist ieri sera, in un intervento diffuso oggi. "Vi informeremo se e quando prenderemo la decisione".

Fino al 9 ottobre scorso il tasso dei deposito overnight, cosi come quello dei finanziamenti marginali, era a 100 punti base dal tasso di riferimento. Dopo quella data la Bce ha deciso di ridurre tale spread a 50 pb, fino a quando - spiegò la Bce in occasione dell'annuncio del nuovo provvedimento - ce ne fosse stato bisogno e comunque almeno fino al 20 gennaio prossimo.

I depositi overnight sono cresciuti fino al massimo di 297 miliardi di euro toccato lo scorso 6 novembre. Ieri sono ammontati a 178 miliardi

Trichet non ha voluto dare alcuna indicazione sulle prospettive dei tassi ufficiali e ha detto che la Bce sta verificando che il taglio dei tassi di 175 punti base dall'inizio di ottobre abbia effetto sull'economia reale.

Il costo di approvigionamento di fondi tra banche si è ridotto, ma è ancora "molto, molto, molto più alto rispetto a prima" rispetto alle aspettative dei tassi di interesse ufficiali, ha detto.

Trichet ha inoltre ripetuto il suo appello alle banche a fare la loro parte nel trasmettere il taglio dei tassi di interesse sui loro tassi interbancari.

Misure Non Convenzionali Di Politica Monetaria

Riguardo il prossimo meeting della Bce di gennaio, Trichet non ha voluto fare commenti, ribadendo che la Bce non ha posizioni predefinite e che fa sempre ciò che ritiene più opportuno per garantire la stabilità dei prezzi.

L'obiettivo della Bce è di tenere l'inflazione appena al di sotto del 2%. La Bce si aspetta di raggiungerlo il prossimo anno, per la prima volta dal 1999, per via del rallentamento dell'economia.

La Bce resta aperta all'adozione di tutte le misure che potrebbero aiutare a riportare i mercati monetari a una normale funzionalità, sottolineando che la banca centrale ha aumentato il suo bilancio del 55% negli ultimi 12 mesi poichè ha accresciuto le sue operazioni di liquidità e ha accettato una più vasta ganmma di collaterali.

Quando gli è stato chiesto un commento circa la prospettiva di acquistare titoli di stato della zona euro, il presidente della Bce ha risposto che ora non è il caso, ma che non si può escludere una tale mossa in futuro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below