Usa, derivati su tassi prezzano a 88% taglio Fed entro domani

lunedì 15 settembre 2008 11:43
 

LONDRA, 15 settembre (Reuters) - Brusca accelerazione per i derivati sui tassi di interesse Usa, che arrivano quasi appieno a prezzare un taglio da un allentamento monetario da un quarto di punto in occasione della riunione di domani o addirittura prima.

Di fronte all'aggravarsi della crisi del credito, crescono i timori sulla solidità del sistema bancario Usa.

I futures sui Fed Funds arrivano a prezzare una chance di 88% di un taglio di 25 centesimi rispetto all'attuale riferimento di 2,00% in occasione - o addirittura prima - della riunione del Federal Open Market Committee di domani - vedi FEDWATCH.

Una riduzione da un quarto di punto a 1,75% è invece pienamente scontata per la riunione del 29 ottobre prossimo.

Il tasso sui depositi overnight in dollari viaggia intanto circa mezzo punto percentuale oltre l'attuale 2,00%, mentre gli istituti di credito vanno alla disperata ricerca di liquidità da parte di controparti sempre meno propense ad assegnare fondi.

Netta caduta dei rendimenti tra i titoli di Stato, dove il tasso sul benchmark a due anni cede oltre 40 punti base fino al di sotto di 1,80%, minimo degli ultimi cinque mesi, e il rendimento del decennale mette a segno la discesa giornaliera dai tempi del crollo dell'azionario del 1987.