Crisi credito rafforzerà assicurazioni contro banche - Munich Re

mercoledì 15 ottobre 2008 11:03
 

AMBURGO, 15 ottobre (Reuters) - La crisi del mercato modificherà la mappa di potere all'interno dell'industria finanziaria in Germania e ne trarranno beneficio le compagnie assicurative a danno delle banche.

E' quanto pensa l'AD di Munich Re (MUVGn.DE: Quotazione), Nikolaus von Bomhard, secondo cui difficilmente le assicurazioni tedesche faranno ricorso ai 500 miliardi di euro messi a disposizione dal governo tedesco come misura per risolvere la crisi del credito.

"Noi stessi non avremo a che fare con questo, secondo il mio punto di vista di oggi", ha dichiarato il manager ieri sera al club dei giornalisti economici di Amburgo.

Anche il riassicurativo Hannover Re (HNRGn.DE: Quotazione) ha fatto sapere di non avere in programma l'utilizzo dei fondi statali, mentre il maggiore gruppo assicurativo europeo, Allianz (ALVG.DE: Quotazione), ha detto di essere ben capitalizzato e quindi di non avere "una necessità diretta" dei fondi.

Von Bomhard, inoltre, dice di attendersi un aumento di quote di mercato da parte delle compagnie assicurative a danno di banche e fondi. "Secondo me, l'assicurazione vita vivrà una rinascita perchè è sicura".

Infine, secondo il manager il pacchetto di misure a favore del credito, approvato dal cancelliere Angela Merkel lunedì e che verrà sottoposto al voto del Parlamento giovedì, è "molto positivo e assolutamente necessario". Anche se non tutti i problemi vengono risolti da queste misure, come dimostra l'andamento ancora ingessato del mercato interbancario.

"Quando tornerà la liquidità i mercati si riprenderanno. Ma non accadrà in una notte".