Conti pubblici, aumentare correzione in 2013 - Bankitalia

giovedì 15 ottobre 2009 12:28
 

ROMA, 15 ottobre (Reuters) - Bankitalia sollecita interventi strutturali che assicurino nel medio termine il contenimento di spesa e debito pubblico e chiede al governo di aumentare l'azione di risanamento nel 2013.

Lo ha detto il direttore generale Fabrizio Saccomanni commentando il quadro di finanza pubblica previsto in Finanziaria 2010, che prevede tra 2011 e 2013 una manovra pari a 1,2 punti di Pil.

"Negli obbiettivi del governo, il percorso di risanamento delle finanze pubbliche riprenderebbe nel 2011, quando la fase ciclica è attesa essere più favorevole, e proseguirebbe l'anno successivo. Per il 2013, ultimo dell'orizzonte programmatico del governo, non è prevista invece una manovra correttiva, al di là di quanto necessario a finanziare gli oneri non inclusi a legislazione vigente", ha detto Saccomanni nel corso di un'audizione in Senato.

"Se le condizioni macroeconomiche lo permetteranno potrebbe essere opportuno rafforzare l'azione di risanamento in tale anno", ha aggiunto.