MONETARIO - Cosa succede oggi venerdì 16 ottobre

venerdì 16 ottobre 2009 07:31
 

* Tremonti interviene a una riunione di coordinamento sulla conferenza di Copenaghen. Il ministro ha detto ieri che il ddl che avvia la costituzione della nuova Banca per il Mezzogiorno prevede che le banche italiane, anche se del Nord, possano emettere strumenti finanziari con aliquota fiscale agevolata al 5% con il vincolo di destinare la raccolta a impieghi nel territorio del Mezzogiorno

* Atteso dal Giappone l'intervento di Shirakawa. Al termine della riunione di politica monetaria, Banca del Giappone ha confermato soltanto l'altroieri i tassi a 0,1% senza però annunciare cosa intenda fare delle misure temporanee di aiuto del sistema finanziario in scadenza a fine anno. L'istituto ha inoltre rivisto al rialzo la valutazione sull'economia, sottolineando che ci sono segni crescenti di miglioramento nonostante il perdurare di difficoltà in alcune aree

* Nelle ultime battute sulla piazza asiatica i derivati sul greggio si muovono in territorio positivo, nella settima seduta consecutiva di rialzo che porta i contratti sul Nymex fino a superare brevemente i 78 dollari il barile. La nuova accelerazione dei prezzi va messa in relazione all'inatteso decumulo delle scorte Usa fotografato dai dati settimanali Eia di ieri insieme alla correzione del dollaro. Intorno alle 7,30 il futures Usa a novembre avanza di 32 centesimi da giovedì sera a 77,89 dollari il barile, dopo un intervallo tra 77,59 e 78,17 dollari

* Finale di seduta nuovamente nel segno della correzione per i titoli del Tesoro Usa, penalizzati dalla lettura migliore delle attese degli ultimi dati macro su occupazione e settore menifatturiero. Il secondario ha ricalcato inoltre la dinamica degli indici di Wall Street, dove il Dow Jones è riuscito a riconquistare la soglia dei 10.000 punti poco prima della chiusura. Il benchmark termina in calo di 11/32 a 101*11, per un rendimento di 3,46%, massimo delle ultime tre settimane

DATI MACROECONOMICI   Continua...