Ubs taglia 8.700 dipendenti, in trim1 perdite per 2 mld franchi

mercoledì 15 aprile 2009 08:40
 

ZURIGO, 15 aprile (Reuters) - La banca svizzera Ubs UBSN.VX nel primo trimestre ha registrato perdite per quasi 2 miliardi di franchi svizzeri e ha annunciato che ridurrà il suo personale di altre 8.700 unità.

L'amministratore delegato Oswald Gruebel, ex capo di Credit Suisse CSGN.VX in pensione a cui è stato chiesto di riportare Ubs in buona salute, ha detto che ha intenzione di portare a 67.500 il numero degli occupati nel 2010 da 76.200 alla fine di marzo con un risparmio pari sino a 4 miliardi di franchi.

Le perdite del primo trimestre derivano da circa 3,9 miliardi di franchi di perdite su asset illiquidi e da 23 miliardi di franchi di flussi in uscita nell'area wealth management e nella divisione svizzera della banca, ha detto Gruebel.

L'annuncio è stato fatto in vista dell'assemblea annuale degli azionisti della banca.

La crisi finanziaria internazionale ha già costretto la maggiore banca svizzera a fare svalutazioni per circa 50 miliardi di dollari e ad annunciare il taglio di 11.000 posti di lavoro dalla metà del 2007.