Btp consolidano risalita in chiusura dopo dati Usa, pochi scambi

mercoledì 15 aprile 2009 17:38
 

 MILANO, 15 aprile (Reuters) - In sintonia con il reddito
fisso europeo, la buona tenuta dei Treasuries Usa e l'andamento
sostanzialmente piatto degli indici di borsa, il secondario dei
Btp conferma ed estende l'impostazione positiva sul finale di
una seduta in cui a dominare resta la scarsità dei volumi.
 Digeriti numeri macro dagli Usa di sapore contrastante, gli
investitori sembrano comunque continuare a prediligere acquisti
di governativi a tasso fisso e rischio contenuto.
 Decisamente inferiore alle attese dei mercati finanziari è
risultata la produzione industriale statunitense di marzo, con
una contrazione di 1,5% in luogo del -1,0% del consensus, mentre
sempre a marzo la statistica sui prezzi al consumo ha mostrato
su base annua la prima flessione dal 1955 a questa parte.
 E' invece migliorato ampiamente oltre il previsto il clima
di fiducia delle imprese manifatturiere dell'area di New York,
mentre i dati relativi ai flussi di capitale rilevano a febbraio
un netto calo degli ordini in uscita.
 "Wall Street è tornata oltre la parità grazie al dato sul
settore manifatturiero ma i Treasuries beneficiano dei numeri
sulla produzione industriale... sono dati nel complesso neutri"
spiega un operatore.
 "Si continua comunque ad acquistare reddito fisso e il
mercato non perde l'attrattiva di porto sicuro per gli
investimenti rifugio" aggiunge.
 Dal lato delle aspettative di politica monetaria, i commenti
del banchiere centrale tedesco hanno cementato la prospettiva
che il consiglio Bce del mese prossimo sancirà l'introduzione di
un pacchetto di misure "non standard" insieme a una nuova
limatura dei tassi.
 Tra i provvedimenti non convenzionali, anticipati all'inizio
del mese dallo stesso Trichet, dovrebbero secondo gli analisti
figurare il potenziamento delle operazioni di rifinanzimanto e
la loro estensione temporale da sei a dodici mesi.
 "La piena disponibilità della Bce e l'impegno a favore del
miglior funzionamento del mercato creditizio sono ampiamente nei
prezzi... la precisazione di Weber riguarda la prospettiva che
le nuove misure restino in atto l'anno prossimo e questo
contribuisce a tranquillizzare gli investitori" conclude il
trader.
 Un ultimo sguardo al differenziale di rendimento mostra la
forchetta Italia/Germania ferma poco sotto 120 centesimi, sui
livelli della chiusura precedente e di stamane.
 
 =========================== ORE 17,30======================= 
                                 PREZZI  VAR.    RENDIMENTO
 FUTURES BUND GIUGNO FGBLc1       122,92  (+0,62)
 BTP 2 ANNI  (FEB 11) IT2YT=TT    103,29  (+0,10)     1,874%
 BTP 10 ANNI (MAR 19) IT10YT=TT   101,81  (+0,54)     4,318%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT    96,10  (+0,01)     5,327% 
 ========================= SPREAD (PB) ========================
                                                CHIUSURA
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     38                  36 
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     50                  52 
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5    118                 119 
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    142                 138 
 BTP 2/10 ANNI*                     244,4                246,5 
 BTP 10/30 ANNI*                    100,9                92,7  
 =============================================================