Conti pubblici, a rischio stime governo per 2009 - Bankitalia

mercoledì 15 ottobre 2008 15:03
 

ROMA, 15 ottobre (Reuters) - Il deterioramento del quadro macroeconomico mette a rischio gli obiettivi di finanza pubblica nel 2009 mentre non ci dovrebbero essere problemi per l'anno in corso.

Lo dice la Banca d'Italia nel Bollettino economico di ottobre.

"Le informazioni attualmente disponibili sull'andamento dei conti pubblici in corso d'anno confermano sostanzialmente le valutazioni contenute nella Rpp", con la quale il governo ha previsto un deficit pari al 2,5% del Pil.

Diverso discorso per il 2009, quando l'indebitamento netto dovrebbe scendere al 2,1%. In questo caso Bankitalia avverte che "il raggiungimento dell'obiettivo potrà essere ostacolato dal deterioramento del quadro macroeconomico".

Questa settimana Confindustria ha tagliato la stima di crescita per il 2009 a -0,5% dal +0,4% previsto dagli industriali lo scorso settembre. Confindustria ha anche alzato le stime su deficit e debito 2009 rispettivamente a 2,4% da 2,2% e a 104,4 da 102,9%.