Crisi, da decreti governo possibile impatto su debito-Bankitalia

mercoledì 15 ottobre 2008 15:02
 

ROMA, 15 ottobre (Reuters) - I decreti legge varati dal gvoerno per sostenere le banche di fronte alla crisi finanziaria internazionale potrebbero avere un impatto negativo sul livello del debito lordo, anche se "riassorbibile" in un secondo tempo.

Lo spiega la Banca d'Italia nel bollettino economico di ottobre.

"Le misure previste in entrambi i decreti hanno carattere cautelativo e non determineranno necessariamente un aggravio della spesa pubblica", dice Bankitalia.

"Eventuali interventi di ricapitalizzazione delle banche e di scambio temporaneo di titoli non modificherebbero l'indebitamento netto trattandosi di operazioni finanziarie. Si registrerebbe invece un aumento del debito lordo e del fabbisogno, pari alle risorse reperite sui mercati finanziari, che verrebbe riassorbito al momento della cessione delle attività acquisite".

Quanto invece all'estensione della garanzia sui depositi e sulle altre passività, nonché le garanzie sulle operazioni di scambio temporaneo di titoli, queste "determinerebbero un impatto sui conti solo nell'eventualità di una loro attivazione", continua Bankitalia.