15 maggio 2009 / 05:34 / 8 anni fa

MONETARIO - Cosa succede oggi venerdì 15 maggio

* Insieme all'inflazione finale di aprile, di cui si prevede una conferma della lettura preliminare del mese scorso, in arrivo stamane da Istat la prima stima sulla dinamica della congiuntura nazionale nei primi tre mesi dell'anno.

La mediana delle stime raccolte da Reuters presso gli uffici studi proietta per il prodotto interno lordo del primo trimestre una caduta di 1,8% sugli ultimi tre mesi del 2008 e 5,0% sullo stesso periodo dell'anno scorso.

Il risultato italiano potrà inoltre essere confrontato con le proiezioni preliminari sulla parallela performance delle economie tedesca alle 8,00, francese alle 8,45 e dell'intera zona euro alle 11,00. Diffusa ieri, la stima flash a cura di Ine ha evidenziato per il Pil spagnolo del primo trimestre la maggior contrazione congiunturale dal 1959 a questa parte

* Prodiga di appuntamenti macro anche l'agenda Usa, su cui vanno evidenziati soprattutto i dati di inflazione, produzione industriale e fiducia dei consumatori

* Gli ordinativi di macchinari giapponesi di marzo mostrano una flessione mensile di 1,3%, inferiore alla discesa di 4,5% ipotizzata dai mercati finanziari

* Sempre in Giappone, l'indice 'cgpi' sui prezzi all'ingrosso di aprile accusa un calo di 0,4% su mese e 3,8% su anno - massima discesa degli ultimi 22 anni - contro una scommessa pari rispettivamente a +0,2% e -3,0%

* Negli ultimi scambi sulla piazza asiatica i derivati sul greggio Usa viaggiano in modesto rialzo a poca distanza dalla soglia dei 59 dollari. A favore dei prezzi ha giocato ieri la risalita della borsa Usa, che almeno in parte compensa le fosche prospettive sulla domanda diffuse dall'International Energy Agency. Intorno alle 7,30 il futures giugno sul Nymex guadagna 12 centesimi a 58,74 dollari il barile, dopo un intervallo tra 58,50 e 58,80 dollari

* Finale di seduta in positivo per titoli del Tesoro Usa, forti della deludente lettura sulle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione che ha messo in secondo piano l'intonazione rialzista di Wall Street. Il benchmark a dieci anni termina con un progresso di 7/32 con un rendimento di 3,09% da 3,12% di mercoledì sera, mentre sulla parte breve della curva il due anni rende 0,86% da 0,88%

DATI MACROECONOMICI

ITALIA

* Istat, stima preliminare Pil trim1 - attesa -1,8% su trimestre, -5,0% su anno (10,00)

* Istat, prezzi al consumo finali aprile - attesa 0,3% su emse, 1,3% su anno per indice Nic, 0,6% su mese, 1,1% tasso armonizzato (11,00)

GERMANIA

* Stima flash Pil trim1 - attesa attesa -3,0% su trimestre, -6,1% su anno (8,00)

FRANCIA

* Stima Pil, occupati trim1 - attesa -1,2% su trimestre per Pil (8,45)

ZONA EURO

* Stima flash Pil trim1 - attesa -2,0% su trimestre, -4,0% su anno (11,00)

* Prezzi consumo finali aprile - attesa 0,4% su mese, 0,6% su anno (11,00)

USA

* Prezzi consumo e redditi reali aprile - attesa variazione mensile nulla, -0,6% su anno per inflazione, 0,1% su mese, 1,8% su anno per prezzi al consumo 'core e variazione mensile nulla per redditi reali (14,30)

* Pmi manifattura New York maggio - attesa -12,0 (14,30)

* Flussi capitale marzo (15,00)

* Produzione industriale, utilizzo impianti aprile - attesa -0,6% mese produzione, 68,8% utilizzo impianti (15,15)

* Indice fiducia consumatori Univesrsità Michigan preliminare maggio - attesa 67,0 (15,55)

BANCHE CENTRALI

USA

* A San Antonio intervento Fisher, Fed Dallas (15,15)

ZONA EURO

* A Vienna banca centrale austriaca termina conferenza su nuovi paradigmi politica economica. Intervengono Nowotny (11,30), Strauss-Kahn (12,30)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below