Trevisan, proseguono colloqui con banche, convocata assemblea

martedì 14 luglio 2009 16:25
 

MILANO, 14 luglio (Reuters) - Il Cda di Trevisan Cometal TREV.MI, riunitosi ieri sera, ha preso atto del proseguire di incontri serrati tra la società, i nuovi investitori e le banche sui termini della ristrutturazione del debito e, alla luce del progredire delle negoziazioni in corso, ha deliberato di convocare l'assemblea ordinaria e straordinaria per il 15 settembre.

L'assemblea, si legge in una nota, avrà un ordine del giorno alternativo. Da un lato, nell'ipotesi in cui non si dia luogo all'operazione descritta nell'accordo quadro, sarà prevista l'adozione di provvedimenti ex art. 2447 del codice civile ed eventualmente la liquidazione della società.

Dall'altro lato, nell'ipotesi in cui l'accordo quadro trovi attuazione, sarà prevista la ricapitalizzazione mediante un aumento di capitale e l'emissione di un prestito obbligazionario.

Nel dettaglio l'aumento di capitale avverrà a un prezzo di 0,21 euro per azione, previa eliminazione del valore nominale delle azioni, in tre tranche, di cui la prima inscindibile per 11 milioni, riservata ai nuovi investitori, la seconda scindibile, fino a un massimo di 5 milioni riservata alle banche e ai nuovi investitori (da sottoscriversi mediante conversione dei crediti) e la terza scindibile, fino a un massimo di 7,695 milioni, a servizio della conversione del prestito obbligazionario.

Il prestito obbligazionario sarà riservato alle banche e ai nuovi investitori, fino a un importo massimo di 7,695 milioni, con scadenza a 9,5 anni, convertibile in azioni della società a un prezzo di conversione pari a 0,21 euro.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA14374]