PUNTO 1 - JP Morgan, Eps trim3 a 82 cent, batte attese

mercoledì 14 ottobre 2009 18:15
 

(riscrive con dettagli, aggiorna titolo)

NEW YORK, 14 ottobre (Reuters) - JP Morgan (JPM.N: Quotazione) ha battuto nel terzo trimestre le attese degli analisti registrando un utile per azione di 82 cent pari a un dato complessivo di 3,6 miliardi grazie al balzo dei ricavi dal trading obbligazionario.

Le attese degli analisti convergevano su un utile per azione di 52 cent, secondo le elaborazioni di Thomson Reuters I/B/E/S.

Un anno prima la banca aveva messo a segno un utile di 527 milioni, pari a 9 cent per azione.

Il titolo guadagna il 3,7% a 47,35 dollari trascinando tutto il settore.

Lo spaccato per settori mostra un utile netto per l'investment banking di 1,9 miliardi contro gli 882 milioni di un anno prima. Il dato beneficia di un guadagno di 400 milioni sui leveraged loans e sui titoli legati ai mutui che un anno prima avevano scontato svalutazioni per 3,6 miliardi.

L'istituto ha aggiunto 2 miliardi di dollari alle riserve relative al credito al consumo, settore per il quale vede i primi segnali di stabilizzazione anche se non c'è certezza che questo trend prosegua.

Nel trimestre sono stati effettuati accantonamenti a fronte di perdite su crediti per 4 miliardi nel comparto 'retail financial services', mentre per i 'card services' gli accantonamenti sono stati di 5 miliardi.

La banca potrebbe aumentare la propria cedola a circa 75 cent o addirittura a 1 dollaro.