PUNTO 1 - Banche, Commissione Ue autorizza decreto governo 13/X

venerdì 14 novembre 2008 11:49
 

(aggiunge background su contenuti decreto)

BRUXELLES, 14 novembre (Reuters) - La Commissione europea ha autorizzato, ai sensi delle norme sugli aiuti di Stato previste dal trattato Ce, il regime di garanzia delle passività e le operazioni temporanee di scambio per gli istituti di credito volto a stabilizzare i mercati finanziari stabilite dal decreto varato dal governo il 13 ottobre scorso ed in corso di conversione parlamentare.

L'autorizzazione non interviene ancora sulle misure di ricapitalizzazione che "saranno valutate a parte".

Lo rende noto un comunicato della Ue.

In ogni caso, l'Italia si è impegnata ad una rinotifica in caso di un'eventuale necessità di estendere le misure oltre sei mesi dall'entrata in vigore del regime, in funzione dell'andamento dei mercati finanziari.

"La Commissione ha concluso che il regime è un mezzo adeguato, necessario e proporzionato di porre rimedio ad un grave turbamento dell'economia italiana, in linea con i criteri precisati nella comunicazione della Commissione sulle misure adottate per le istituzioni finanziarie nel contesto della crisi finanziaria, ed è pertanto compatibile con l'articolo 87, paragrafo 3, lettera b) del trattato Ce". dice la nota.

Il comunicato aggiunge che, "in particolare, il regime prevede un accesso non discriminatorio, è limitato nel tempo e nel campo di applicazione ed introduce misure di salvaguardia adeguate per limitare le distorsioni della concorrenza. Le misure di ricapitalizzazione notificate dall'Italia saranno valutate in una decisione a parte".

Neelie Kroes, commissario responsabile per la concorrenza, ha dichiarato: "Il regime italiano di garanzie e scambio è un efficace strumento per aumentare la fiducia del mercato. Gli impegni ottenuti dalle autorità italiane garantiscono che le distorsioni di concorrenza saranno ridotte al minimo."   Continua...