Lega Nord all'opposizione in caso di governo Monti - Maroni

giovedì 10 novembre 2011 11:39
 

ROMA, 10 novembre (Reuters) - La Lega nord ritiene che l'unica strada per andare avanti dopo le dimissioni di Silvio Berlusconi sia quella delle elezioni anticipate, e starà all'opposizione nel caso in cui si formi un governo di larghe intese guidato da Mario Monti.

Lo ha detto stamani il ministro dell'interno leghista, Roberto Maroni.

"La posizione della Lega, quindi la mia, è molto chiara: la decisione di chi governa deve essere lasciata ai cittadini. Se [il presidente della Repubblica, Giorgio] Napolitano deciderà di dare l'incarico a qualcuno che non è espressione della maggioranza la Lega non entrerà in quel governo e passerà all'opposizione", ha risposto Maroni in conferenza stampa a chi gli chiedeva se fosse favorevole all'ipotesi di un governo Monti.

Maroni ha aggiunto che "il Paese può reggere 45 giorni di campagna elettorale per chiedere ai cittadini la loro opinione su un programma di risanamento".

(Roberto Landucci)