Governo tecnico ipotesi da ridere,senza autorevolezza-Berlusconi

venerdì 9 settembre 2011 19:21
 

ROMA, 9 settembre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi respinge come "da ridere" l'ipotesi di un governo tecnico che si sostituisca al suo per finire la legislatura ritenendo che a un tecnico machino "il talento" e l'autorevolezza" della quale gode egli stesso.

"Sul governo tecnico a noi che siamo seduti in consioglio dei ministri viene da ridere", ha detto Berlusconi intervenendo ad Atreju.

"Un tecnico non avrebbe l'autorevolezza. Non vedo in giro così tanti tecnici che hanno autorevolezza e talento nel rapporto con gli altri", ha aggiunto spiegando: "Possiamo sperare, sperare perché non c'è nessuna certezza, di poter portare avanti le riforme necessarie al paese".

Fra queste il premier cita la riforma del fisco, della giustizia e dell'architettura costituzionale da realizzare nei 18 mesi che mancano alla fine della legislatura.

Sul fisco, Berlusconi punta ad "abrogare una marea di leggi, arrivare a un unico codice fiscale con norme semplici di facile applicazione".

(Francesca Piscioneri)