Crisi,Spagna meglio d'Italia con dimissioni Zapatero-Marcegaglia

venerdì 9 settembre 2011 18:12
 

CHIANCIANO TERME, 9 settembre (Reuters) - La Spagna oggi è più credibile dell'Italia dopo che il premier José Luis Zapatero ha rassegnato le dimissioni e indetto le elezioni per consentire a un nuovo governo con pieni poteri di affrontare con più efficacia la crisi economica.

Lo ha detto la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia parlando a Chianciano Terme alla festa dell'Udc.

"Oggi il nostro Paese è in pericolo: o i problemi noi li diciamo chiaramente, li mettiamo su un tavolo e cerchiamo di risolverli, oppure facciamo un danno al Paese", ha detto Marcegaglia nel suo intervento. "Oggi la giornata è davvero difficile: si è dimesso il membro tedesco della Bce e si è dimesso in contrasto con la decisione della Bce di comprare titoli italiani e spagnoli. Aggiungo un altro dato che in un certo senso è ancora più preoccupante: si sta allargando a nostro sfavore il divario tra noi e la Spagna; noi un mese fa eravamo considerati più credibili della Spagna, ora siamo considerati meno credibili, perché la Spagna ha fatto manovre serie e strutturali, perché la Spagna aveva una situazione politica difficile e un presidente del consiglio in carica ha detto 'io non ce la faccio più, non ho più la credibilità dei mercati, vado a elezioni'", ha detto la Marcegaglia.