Btp ben intonati sul finale,Svizzera rilancia attrattiva rischio

mercoledì 7 settembre 2011 17:41
 

 MILANO, 7 settembre (Reuters) - Secondario italiano molto
ben intonato sul finale di una seduta contrassegnata da un
deciso ritorno alla propensione al rischio che consente alla
forbice Btp/Bund di restringersi di una trentina di centesimi.
 Fondamentale e forse non ancora pienamente valutata,
osservano gli operatori, la decisione di ieri da parte della
banca centrale elvetica, che ha di fatto ancorato il franco
all'euro in modo da evitare un eccessivo apprezzamento del
cambio.
 "E' naturalmente nell'interesse anche della Svizzera, che
sarebbe tra le prime vittime di un collasso della zona euro, ma
si tratta di una formidabile dichiarazione di fiducia" spiega il
trader di una primaria banca italiana.
 La mossa di Zurigo, che impone il tetto di 1,20 franchi per
un euro ed è pronta a stampare moneta oltre il livello
prefissato, rappresente inoltre almeno in parte una sorta di
passaggio delle consegne di politica monetaria alla Bce.
 L'intervento della banca nazionale elvetica innesca così
quel clima di mercato che gli addetti ai lavori chiamano 'risk
on' per opporlo al 'risk off', caratterizzato dalla corsa ai
beni rifugio da cui il franco sembra al momento escluso.
 Secondo e certamente non trascurabile motivo a monte del
recupero dell'obbligazionario italiano, pari a 30 centesimi di
spread e dunque ben più sensibile rispetto ai compagni 'piigs'
Spagna (24), Grecia (22), Irlanda (14) e Portogallo (7),
l'accelerazione nell'iter della manovra.
 "Al di là del valore dei saldi il mercato apprezza la
decisione di porre la fiducia, che è anche un test per la
solidità del governo di cui di recente si è molto dubitato"
conclude l'operatore.
 Favorevole ai corsi dell'obbligazionario periferico in
generale naturalmente anche la sentenza tedesca della Corte
costituzionale, che ha respinto una serie di ricordi mirati a
bloccare l'adesione di Berlino ai pacchetti di salvataggio da
destinare ai paesi euro in difficoltà.
 Sulla piattaforma TradeWeb il ventaglio Italia/Germania
IT10DE10=TWEB è indicato in chiusura in area 335 punti base,
poco più di 20 tick rispetto allo spread contro Bund del Bono
spagnolo.

=========================== 17,30 ============================
FUTURES EURIBOR FEIU1             98,525  (-0,035) 
FUTURES BUND SETTEMBRE FGBLU1    137,88   (-0,73)
FUTURES BTP SETTEMBRE FBTLU1     106,31   (+2,20)
BTP 2 ANNI  (GIU 13) IT2YT=RR*    96,86   (+0,52)   3,932%
BTP 10 ANNI (SET 21) IT10YT=TT    96,75   (+1,75)   5,238%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    82,10   (+1,62)   6,460%
 * su schermi Reuters in assenza di scambi su Mts
========================  SPREAD (PB) ==========================
                                          ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        12                14
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       336               383
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       334               366
livelli minimi/massimi             331,1-350,5       350,5-372,3
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      338,7             369,5
livelli minimo/massimo             336,7-353,9       355,0-377,1
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       351               379
SPREAD BTP 2/10 ANNI                  --                 --
SPREAD BTP 10/30                      122,2           113,3
=============================================================